Gli avversari ci vedono così

BLU OROBICA BERGAMO 79-90 ARGOMM ISEO

(17-19; 22-31; 22-23; 18-17)

Blu Orobica Bergamo: Pirovano 3, Andreini 8, Buttarelli, Nani 5, Agazzi 6, Boccafurni 9, Perego 8, Stucchi 13, Signore 10, Bonacina 17. All.: F. Longano.

Basket Iseo: Valenti, Ghitti 3, Baroni 17, Marelli 5, Furlanis 11, Franzoni 15, Tedoldi 11, Pelizzari, Veronesi 12, Mori 14, Medeghini 2. All.: M.S. Mazzoli.

Arbitri: D. Zuccarello di Maccagno con Pino e Veddasca (VA) e A. Fiannaca di Pavia (PV).

Note – Parziali: 17-19; 39-50; 61-73 e 79-90. Tiri da due: Blu Orobica Bergamo 19/41 – Basket Iseo 23/45. Tiri da tre: Blu Orobica Bergamo 08/18 – Basket Iseo 04/12. Tiri liberi: Blu Orobica Bergamo 17/30 – Basket Iseo 32/37. Rimbalzi: Blu Orobica Bergamo 31 – Basket Iseo 38. Assist: Blu Orobica Bergamo 18 – Basket Iseo 14. Palle perse/recuperate: Blu Orobica Bergamo 11/03 – Basket Iseo 12/08. Stoppate fatte: Blu Orobica Bergamo 02 – Basket Iseo 01. Falli fatti: Blu Orobica Bergamo 23 – Basket Iseo 23. Uscito per falli Signore (BO) al 38’17” (69-88).” (“” Fallo antisportivo a Signore (BO) e Baroni (BI) al 19’58” (39-50). Fallo tecnico a Perego (BO) al 13’44” (27-27). Spettatori presenti 100 circa.

Continua la marcia del Basket Iseo che vincendo (79-90) sul parquet della Blu Orobica Bergamo raggiunge il gruppone delle squadre al quarto posto. I gialloblu, senza Dalovic fermato all’ultimo da un attacco febbrile, parte bene con un Franzoni ancora una volta sugli scudi, ma nel secondo quarto i bergamaschi recuperano e trovano il vantaggio per una partita che i ragazzi di coach Mazzoli riprendono definitivamente in mano negli ultimi dieci minuti. Alla palla a due l’Argomm si presenta con Marelli, Furlanis, Tedoldi, Franzoni e Baroni mentre coach Longano propone Nani, Stucchi, Boccafurni, Signore e Perego. C’è subito lo 0-5 con Baroni da sotto e Franzoni dalla lunga, Stucchi per il primo canestro locale ma altri quattro punti dello scatenato Franzoni portano al 2-9 dopo nemmeno due minuti di gioco. Baroni e Franzoni sono gli unici marcatori gialloblu, così come dall’altra parte segnano solamente Perego e Stucchi la cui tripla vale l’11-13 del minuto quattro e il conseguente time out di coach Mazzoli. Al rientro Franzoni si becca il secondo fallo, Ghitti e Pelizzari vengono già messi sul parquet ed ecco arrivare il primo canestro di uno degli esterni sebini con Marelli che infila l’11-15. Mori è abile ad allungare per l’11-19 del 07’00”, poi si vede solo la Blu Orobica Bergamo con due canestri del neo entrato Bonacina e il tiro in sospensione di Boccafurni per il 19-17 Basket Iseo del minuto dieci. Secondo quarto che si apre con il canestro di Veronesi che diventa il nuovo terminale offensivo dell’Argomm ma dall’altra parte Bonacina risponde colpo su colpo così la squadra di casa può rimanere a contatto. Signore dopo una stoppata segna il 24-25 del 12’30” e nell’azione successiva sempre lui mette il canestro del primo vantaggio locale. Al 13’44” arriva l’antisportivo fischiato a Perego, al 2/2 di Mori segue l’appoggio di Medeghini (primo canestro in C Gold per il classe 2000) e il time out chiamato da coach Longano. Al rientro Boccafurni e Pirovano ribaltano immediatamente la situazione con un’Argomm che gioca a sprazzi e subisce dalla lunga distanza. Questa volta a chiamare il minuto di sospensione è coach Mazzoli e gli effetti si vedono subito, infatti le triple di Tedoldi (due) e Furlanis consentono al Basket Iseo di scappare sul più otto (34-42) a poco meno di tre minuti dal lungo riposo. Stucchi dall’arco dei 6,75 prova a resistere ma Baroni da sotto e Furlanis dalla lunetta respingono il tentativo locale, con Marelli in entrata a firmare il 39-50 con cui le due squadre si incamminano negli spogliatoi.

Si riparte con il Basket Iseo che ha lo stesso quintetto della palla a due, immediata rubata di Tedoldi che subisce fallo e va in lunetta facendo 1/2. Per la Blu Orobica Bergamo arrivano i punti di Signore e Bonacina nel pitturato ma sull’altro fronte c’è la replica di Baroni. Adesso la squadra di coach Longano pare più aggressiva e concreta così Stucchi e Bonacina infilano i canestri del meno sei (47-53 del 22’10”) che costringono al time out la panca gialloblu. Al rientro Bonacina e Signore si vedono fischiare il terzo fallo ma l’Argomm dalla lunetta non è precisa con l’1/2 di Marelli e di Baroni. Mori trova nuovamente il vantaggio in doppia cifra però Signore mette a segno la tripla che vale il 50-57 a poco da metà quarto. I punti di Veronesi conducono al nuovo massimo vantaggio sebino (53-65 del 26’40”), gli ultimi minuti del periodo sono spezzettati dai tanti fischi e dai continui viaggi in lunetta per entrambe le squadre. Alla fine del terzo quarto si arriva sul 59-70 dopo il 2/2 di Furlanis. Gli ultimi dieci minuti si aprono con diversi errori al tiro fino al 61-75 di Veronesi, con Mori ed il redivivo Franzoni il vantaggio aumenta sempre più (33’33” 61-79). Signore dalla lunetta mette il primo punto del quarto per i locali ma il Basket Iseo sente che il momento è decisivo e con il duo Baroni-Tedoldi sfonda il muro dei venti punti di vantaggio (62-83 poco dopo metà quarto). La Blu Orobica Bergamo non vuole alzare bandiera bianca e prova ad accorciare con Nani e l’ex Boccafurni, ma Ghitti e Tedoldi ristabiliscono le distanze. Signore saluta in anticipo dopo aver commesso il quinto fallo, Baroni dalla lunetta fa il 69-90 a novanta secondi dalla fine. Anche Valenti trova spazio mentre Andreini (due triple), Boccafurni e Bonacina ne approfittano per rendere meno pesante il passivo fino al 79-90 della sirena. Per il Basket Iseo un ulteriore passo in avanti alla ricerca della forma migliore, mercoledì è in programma la difficile trasferta contro l’imbattuta Corona Platina Piadena degli ex Leone e Lorenzetti.

 

PER NOI DOPPIA TRASFERTA SETTIMANALE: MERCOLEDI SERA A GARDONE E SABATO A SUSTINENTE. SEMPRE ALLA RICERCA DELLA VITTORIA CHE CI SBLOCCHI MENTRE GLI INOFRTUNATI SONO SULLA VIA DEL RECUPERO. AVANTI COSI’….MAGARI CON I PRIMI DUE PUNTI                                                                  😉

 

 

Annunci

REAZIONE A CATENA

Gilbertina Soresina – BluorobicaXXL 87 – 52 (25-17, 41-32, 69-42)

Gilbertina Soresina : Pala 2, Roljic 30, Del Sorbo 15, Cazzaniga 4, Massari 1, Bandera 0, Tolasi 2, Chiacig 0, Maghet 12, Charles Pena 4, Martinelli 5, Rappoccio 12. All. Sabbia

Bluorobica Bergamo : Agazzi 0, Pirovano 2, Andreini 2, Nani 6, Corini 1, Bonacina 10, Moretti ne, Boccafurni 10, Perego 8, Stucchi 5, Signore 8. All. Longano.

Un passo indietro preoccupante a Soresina. Purtroppo la mancanza di reazione davanti ad un avversario che non appena ha schiacciato sul pedale ci ha lasciato al palo, è stata la nota più deludente della serata.
Locali apparsi non irresistibili ma, vista la loro situazione di classifica, hanno indirizzato la gara puntando sull’agonismo che è mancato a noi nei momenti decisivi. Male, molto male la difesa che ha lasciato spazio alle guardie locali autrici del 90% dei punti. Come recita l’incipit la mancanza di un qualsiasi tipo di reazione archivia la gara come gita domenicale. Domenica arriva Iseo e una settimana intensa per preparare il match pensando che gli errori di concentrazione si pagano molto cari nella categoria.

 

Dolce&Amaro

BluorobicaXXL- Libertas Cernusco 69 – 74 (23-15, 40-34, 56-59)

NOI : Boccafurni 5, Nani 12, Perego 11, Signore 13, Stucchi 17, Aiello 1, Epis ne, Bonacina 10, Pirovano, Andreini ne, Moretti ne. All. Longano

Libertas Cernusco : Beretta 4, De Conto 3, Mercante 2, Kuntic 18, Guffanti 11, Paveri ne, Siccardo 15, Antelli 0, Sirtori 9, Parma 0, Franco 4, Binaghi 8. All. Cornaghi

Cernusco espugna l’Italcementi e ci lascia ancora al palo. In sintesi è questo il risultato del campo e, non per forza ne per amore, riusciamo comunque a trovare delle note positive.
Il motto “stiamo crescendo” potrebbe sembrare una banalità o, meglio ancora, una scusa dietro la quale nascondersi, ma siamo pronti a tramutarla in vittoria anche sul campo.  Gara in crescita anche ieri con un cernusco che ha messo in campo Kuntic abile a tenere i suoi a contatto e che con Guffanti trova l’esperienza che chiude la gara nei secondi finali.

Parto dal fondo con la cronaca, dai cinque finali, il resto delle progressioni sono ormai nel web grazie al netcasting fip: 60-65 recita il tabellone a 5′ dalla sirena. La gara praticamente in equilibrio fino a quel momento ci sta sfuggendo di mano, i ragazzi restano attaccati con Stucchi, Signore e, con le zampate di Bonacina e Boccafurni, mettono un 9-0 che ci porta dentro gli ultimi tre con un più 4 (69-65) con time out esterno dal quale esce Guffanti che si prende canestro più fallo con il quinto di Signore. 69-68, 2’40” dalla fine.
Si pasticcia per 4 azioni con due palle perse sia per noi che per gli ospiti, Kuntic mestiereggia in area e si prende due liberi che dal nostro lato del campo appaiono più come un hooking…..2/2 e vantaggio esterno all’ultimo giro di lancette. Ancora due errori, uno nostro e uno degli ospiti che recuperano con Sirtori un rimbalzo tramutandolo nel + 3 che ci lascia poche opportunità. La tripla del pareggio non entra, Guffanti mette i chiodi sulla cassa dalla lunetta.

Questo il racconto della gara, un poco di sfortuna, qualche ingenuità di troppo, l’assenza di Moretti, Agazzi, Corini e Viero si sente ancor di più oggi nelle rotazioni con un avversario alla portata, ma di contro la grande prova di Nani, le certezze di Perego, i punti di Stucchi, l’approccio di Signore, la carica di Bonacina e Pirovano, i minuti di Aiello, la grinta di Boccafurni . Certo due punti avrebbero alzato ulteriormente il morale ai ragazzi purtroppo il sapore che resta in bocca oggi è dolce amaro, un poco come mangiare il salame con la nutella….
Domenica a Soresina, carichi a palla, documenti e voglia di vincere nella borsa.

LB

 

Lume dilata il punteggio nel finale

BluorobicaXXL – Virtus Lumezzane     66 – 90    (13-24, 37-40, 51-67)


BluorobicaXXL :  Boccafurni 5, Nani 6, Perego 16, Signore 4, Stucchi 12, Aiello 2, Corini 7, Pirovano 8, Bonacina 6, Epis 0. All. Longano 


Virtus Lumezzane : Molenius 9, Ciaramella 10, Gandoy 20, Caramatti 16, Mora 18, Borghetti ne, Arici 10, Gaibotti 0, Rinaldi 6, Castrianni 1. All. Crotti.

Continua il digiuno nella categoria Gold ed anche nella terza di campionato ci siamo arresi davanti al nostro pubblico. Lumezzane, partita per vincere il campionato, non fa sconti e con gli esperti Gandoy e Caramatti chiude la gara solo nella seconda parte. Purtroppo il risultato appare dilatato nel punteggio ma per 25 minuti circa abbiamo retto l’urto seppur rimaneggiati con Agazzi, Moretti, Viero e Buttarelli ancora fermi per vari motivi. Eppure note positive ci sono state nell’arco dei minuti in cui la gara è stata in equilibrio ma quando Lume ha schiacciato sull’acceleratore con Gandoy noi ci siamo spenti. Non si spegne invece l’entusiasmo per la categoria, sapevamo che sarebbe stata tosta ed anche un banco di prova come Lumezzane ci ha parzialmente soddisfatto. Tutto sotto controllo ? il doppio turno casalingo (DOMENICA H 18 DI NUOVO TUTTI ALL’ITACEMENTI) che ci porterà Cernusco, reduce dalla vittoria interna con Pall. Milano (80-74), sarà un test importante per il nostro campionato.

LB